La situazione di mia sorella (La Terra) non è Buona

novembre 27, 2007

Una Vera Rivoluzione:

“Solo la Gente può Cambiare” 

 

Nel comportamenti nel vivere insieme ascolate bene questo video senza soffermarvi ad alcune parole ma cogliete l’essenza, di ciò che voleva dire.   

Ne con no-global, ne con comunismo, ne con anarchici, ne con capitalismo, ne con libero mercato a tutti i costi ecc… , con l’amore e la libertà nel rispetto dell’altro e forse saremo un po più simili non uguali e ci sara più pace in questo mondo.

Ogni essere umano è simile per natura all’altro. 

Cambiamo il modello di sviluppo e il modello di vita, siamo ancora in tempo pensiamo al futuro come hanno fatto i nostri “Avi” leggete la storia. Ogni atto di una rivoluzione, indipendenza e risorgimento e di ogni importante scoperta e/o invenzione è stato pensato per il futuro e non per il presente.

Il mondo si cambia, non con grandi progetti o show, ma con la vita di tutti i giorni e le scelte di tutti di ogni giorno: politici, tutti grandi e piccoli, ma soprattutto la gente …

Il futuro lo costruiamo con il passato.

Cambiare

Non dico altro inserisco solo i link relativo 

Come è attuale questa canzone:

Adriano Celentano – Il Ragazzo della via Gluck Live Berlino ’94

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Libertà, Calcio e Tifosi

novembre 12, 2007

Io non sono mai andato allo stadio lo premetto, perchè non sono un tifoso accanito, ma i piacerebbe andare a vedere una partita di serie A. Una volta sono anadato a vedere una partita della squadra della città dove abito: Pietrasanta e ho riscontaro un odio viscerale contro l’avversario e il giudice di gara.

Mi sono domanadato: Qui sono nella serie Eccelenza (credo…) di provincia, adesso capisco il perchè del  tifo violento negli stadi di serie A, B ecc.. !

Tante parole sono stata dette, in molti anni, ma nessuno ha mai voluto affrontare il problema alla radice.

Bisogna andare contro i poteri forti, chiudere l’accesso agli stadi per un campionato, e nel fratempo preparare le regole e responsabilizzare, anche le società calcistiche che hanno  il contatto con le tifoserie.

La Giustizia non funziona non c’e pena certa, per nessuno.

Adesso succedera che il povero poliziotto, che ha sbagliato, pagerà ma i titosi violenti loro non pagheranno, per i danni che hanno inflitto alla citta e allo Stato.

Soluzioni ???

  • Vietare le trasferte  
  • Controllare l’accesso agli stadi come all’aereporto, ma tanto di tessera magnetica nominativa.
  • Metal Detector con Controllo del vestiario sino a spogliare le persone?!?
  • Posti numerati. 
  • ecc..
  • ….protrebbero essere molte.

La soluzione non è  semplice. Anche perche abbiamo visto che c’è odio contro la “Cosa Pubblica” le Forze dell’Ordine… tutto questo perchè… non c’e Educazione Civica, materia scolastica delle Medie, che credo in nessuno abbia mai  fatto,  la Società  la si costituisce con la Scuola e la Famiglia ed oggi anche con i Media, specialmante la TV.

«L’Italia è fatta ora bisogna fare gli italiani» (1860 – M. D’Azeglio).

Ma dal 1860  gli Italiani non li abbimo ancora fatti. Noi siamo una Nazione, ma non ancora un Popolo come aveva ben capito C. Benso Cavour (1861 ):

 «Il mio compito è più complesso e faticoso che non in passato. Fare l’Italia, fondere insieme gli elementi che la compongono, accordare Nord e Sud, tutto questo presenta le stesse difficoltà di una guerra con l’Austria e della lotta con Roma. »

Abbiamo bisogno di un nuovo Risorgimento

Quello che è successo ieri denota una società civile malata che non ha più valori ha cui aggrapparsi per tutti i problemi che vi sono in questo paese:

  • Crisi della Politica 
  • Giustizia, non c’e certezza della pena
  • Lavoro (precari ecc..)
  • Casa (troppo alto il costo)
  • Potere d’aquisto basso dei salari
  • Imposte Alte
  • Debito Altissimo
  • Imigrazione

Si rischia di non controllarlo più questo Paese se non diamo sicurezza hai cittadini, quelli veri, ma sicurezza non solo di incolumita, ma di rispetto delle regole sia civili che ecomominche, e si rischia che un giorno arrivi un nuovo “DUCE” che meta ha repentaglio la nosta giovane democrazia, visto che  il paese è nettamente diviso in due, si prospetterebbe un guerra civile.

Oggi ho l’impressione che siamo troppo sicuri della Nostra Democrazia e la parola Libertà e usata troppo ha sproposito.

Come sintetizzo nel sottotitolo del mio blog: Libertà: Il rispetto dell’altro essere umano. Io vivo nella mia Libertà.

Libertà: significa rispetto della liberta altrui. Quindi rispettando l’altro, l’uomo che esso stesso è finito, non è per natura libero di fare tutto con le proprie azioni, ma nei limiti della sua Libertà,  vivendo in società insieme ad altri suoi simili, nel rispetto dell’altro, comportarsi ed agire e vivere in una società libera.

I toni della Politica sono troppo aspri e non di confronto e di dialogo e collaborazione, questo si riflette la società civile, che vuole risposte da una classe politica che viene definita da tutti, come ladrona e intoccabile, la Politica dovrebbe da questi fatti prendere coraggio e guradarsi in faccia senza idee di parte e dialogare e giungere a fatti.

Nell’immediato dopo guerra se i due opposti maggiori schieramenti politici di quel tempo, DC e PCI non avessereo dialogato e collaborato, oggi saremmo allo sfascio e non avremmo quella Fantastica costituzione che è la Costituzione della Repubblica Italiana, una delle più belle Carte costituzionali del ‘900.

  Leggi il seguito di questo post »