Riviera Adriatica – S. Marino

settembre 5, 2008

A fine agosto ho effettauto una gita nella riviera adriatica e nella Rebubblica di S. Marino, ecco qui una carrellata di alcune foto. Foto tutte scattate in modalità manuale.

Annunci

Gandhi – A voi comunicare

agosto 15, 2008

Oggi 15 agosto 2008 e statto rilasciato il discorso di Gandhi nel sito http://avoicomunicare.myblog.it/

Se volete Comunicare un messaggio deve essere un messaggio d’Amore e di Verità… Fate battere i vostri cuori all’unisono con le mie parole… Poi la domanda che mi ha fatto un mio amico ieri “Se credevo in un mondo unico?”. Certo, credo in un mondo unico. Come posso fare diversamente, quando divento erede di un messaggio di amore che questi grandi, inconquistabili maestri ci hanno lasciato? Potete esprimere questo messaggio di nuovo ora, in questa era di democrazia, nell’era del risveglio dei più poveri dei poveri, potete esprimere questo messaggio con maggiore enfasi.

Qui inserisco in veccho spot che gia preannucniava parte del messaggio:

Credo non vi sia necessità di ulteriori commenti, “chi ha orecchi per intendere intenda”, così diceva un Maestro dell’Oriente chiamato Gesù.

Ecco alcuni pensieri di Gandhi:

“You must not lose faith in humanity. Humanity is an ocean; if a few drops of the ocean are dirty, the ocean does not become dirty.” – “Non dovete perdere la fede nell’Umanità. L’umanità è un oceano, se qualche goccia del mare sono sporchi, l’oceano non si sporchi “.

“The difference between what we do and what we are capable of doing would suffice to solve most of the world’s problem.” – “La differenza tra ciò che facciamo e ciò che siamo capaci di fare sarebbe sufficiente a risolvere la maggior parte dei problemi del mondo.”

Qui potrete trovare il testo in PDF Discorso di gandhi ed in  English

Un esempio di riflessione:

Questo video scovato su youtube significa molto è intitolato la Potenza del Singolo (The Power of One) credo che coeme ho gia detto in passatto su queste pagine solo la gente può cambiare..

 

Qui in articolo sui 10 modi fondamentali per Gandhi di cambiare il mondo (link)

  1. Change yourself. You must be the change you want to see in the world.”  “As human beings, our greatness lies not so much in being able to remake the world – that is the myth of the atomic age – as in being able to remake ourselves.” 
  2. You are in control. “Nobody can hurt me without my permission.”
  3. Forgive and let it go. “The weak can never forgive. Forgiveness is the attribute of the strong.”  “An eye for eye only ends up making the whole world blind.” 
  4. Without action you aren’t going anywhere. “An ounce of practice is worth more than tons of preaching.”
  5. Take care of this moment.“I do not want to foresee the future. I am concerned with taking care of the present. God has given me no control over the moment following.”
  6. Everyone is human. “I claim to be a simple individual liable to err like any other fellow mortal. I own, however, that I have humility enough to confess my errors and to retrace my steps.”  “It is unwise to be too sure of one’s own wisdom. It is healthy to be reminded that the strongest might weaken and the wisest might err.”
  7. Persist. “First they ignore you, then they laugh at you, then they fight you, then you win.”
  8. See the good in people and help them. I look only to the good qualities of men. Not being faultless myself, I won’t presume to probe into the faults of others.” “Man becomes great exactly in the degree in which he works for the welfare of his fellow-men.” “I suppose leadership at one time meant muscles; but today it means getting along with people.”
  9. Be congruent, be authentic, be your true self.“Happiness is when what you think, what you say, and what you do are in harmony.” “Always aim at complete harmony of thought and word and deed. Always aim at purifying your thoughts and everything will be well.”
  10. Continue to grow and evolve.Constant development is the law of life, and a man who always tries to maintain his dogmas in order to appear consistent drives himself into a false position.”


Il senso della vita

marzo 4, 2008

Il senso della Vita, mi sto chiedendo spesso alla mia età  qual’è il senso della mia vita perche esisto, scorro la mia vita, e avolte vorrei cambiarla con quella di un altro, ma non sarei Io, Dio (Cristo, Allāh  ecc .) mi ha voluto cosi  con ogni difetto,  carattere, illusioni e ci deve essere un Disegno che adesso non comprendo ma forse lo comprenderò alla fine della mia vita, sara quel che il destino vorrà, be certo si dice in giro che la tua vita dipende tutta da te, è vero solo in parte, per un buon 80% dipende dagli altri esseri umani che vivono intorno a te e dalle persone che incontri nella tua vita.  

Oggi, forse è dovuto solo all’ “avere”, ci si preoccupa solo di avere, e ci si scorda di essere, di farsi amare per quello che siamo e non per quello che abbiamo, ho quello che esteriormente, facciamo vedere di avere. Siamo troppo invidiosi di quello che l’altro essere umano possiede, non per quello che rappresenta oppure  si comporta.  

Mi sono fatto un idea del vero senso della vita, vedendo da un po’ di tempo ha questa parte le statisiche del mio Blog la parola più cercata in generale è Amore. In tv le fiction  più viste sono quelle che raccontano storie d’amore,  forse perche c’è bisogno di Amore nel Mondo.

Credo che in questo mondo ci sia bisogno di Amore, che troppo spesso è confuso con sesso, di Amare e di essere Amati, abbiamo perso il vero senso della Vita. Uomini e Donne sono costantemente alla ricerca della persona da Amare è questo cio che muove il mondo come dice Dante:

l’amore che muove il sole e l’altre stelle (Ultimo canto Paradiso, Dante).

L’amore che è fatto di speranza, fede e sofferenza, per questo oggi si ricerca l’avere più che l’essere, perche si si illude con il possedere di un oggetto di avere la felicità, siamo felici solo quando abbiamo l’oggetto, che altri non hanno, quando ci vestiamo con capi firmati, magari anche taroccati, ma l’importante è avere, apparire, la società inoltre ci fa sentire persone insignificanti se non abbiamo quel vestito oppure quell’oggetto, o non facciamo quella cosa oppure l’altra.

Comunque tutta questa felicità dura poco.

Perche questo, perchè amare è più difficile, la via è più lunga e tortuosa, e prendiamo le scorciatoie che sono più facili da prendere.

Non si vede bene che col cuore……l’essenziale è invisibile agli occhi! (Antoine de Saint-Exupèry)

Gli occhi sono lo specchio dell’anima (Proverbio)

occhi.jpg

 

Nella vita bisogna imparare dalle persone che si incontrano, ognuna di esse ci insegna qualcosa, dal “marocchino” al barista, dal fruttivendolo al banchiere, alla ballerina, c’erto che non è tutto roseo, ma sicuramente ogni cosa che accade nella vita ha un “senso”, che magari ci sfugge nel momento che succede.

Nickfree


Aereoplano… Ricordi di Gioventù

febbraio 28, 2008

Stasera mentre stavo spegnndo il pc WMP a incominciato ha suonare questa canzone, AREOPLANO di Carerina ft. Max Pezzali, mi sono venuti ricordi, di quando da ragazzo, sui 17-20 anni ascolatavo Radio DeeJay ed acquistai la prima compilation  che realizò la Radio ho ancora il cofanetto con gli adesivi e il CD anzi non la  2 Cassetta perchè il cd non l’avevo ancora, mi sono tornate alla mente le feste che organizavo per i miei amici, per i compleanni e le feste d’estate, ci divertivamo sia ad allestire il luogo che alla festa e anche il giorno successivo ha ripulire la mia casa. Bei tempi…. 🙂  

Un saluto a Tiziano, Andrea, Francesco, Gabriele e tanti altri amici che non posso dimenticare. 

Ho trovato il video carino su youtube:

Aereoplano

Nickfree


Prof. Marco Corazza

gennaio 20, 2008

Ieri in mattinata è morto un caro amico, mentre faceva quello che più gli piaceva nella vita insegnare. Marco era una persona onesta precisa e sincera nel suo lavoro, uomo molto cordiale e grande comunicatore passava facilmante da un argomento serio a uno schersoso amava leggere e studiare, cosa imporante gli piacevano le penne, amava i libri tanto che non li evidenziava solo con le matite segno di rispetto per la cultura, era un professore, anche se aveva il dottorato non gli piaceva farsi chiamare Dottore. Era uno che credeva nei giovani e si prodigava per far aiutare tutti quelli che conosceva, anche con il suo lavoro. 

Ciao Marco   

 

PS: metto il link ad alcuni suoi pensieri trovati su internet.

http://www.viareggiodemocratica.it/author/marco-corazza/ 

 


Vito in Concerto 2 …

gennaio 16, 2008

Il mio amico Vito, quest’anno è tardi, ma l’anno prossimo partecipa ha San Remo ne sono sicuro 🙂


La Befana

gennaio 6, 2008

Ieri nel paese dove abito si è festeggiata la befana, un gruppo di musicanti e cantori, alcuni dei quali festiti da befana e befano, re magi (fra cui io), fanno il giro delle borgate del paese, per augurare buon anno, e una bella festa perchè durante il passaggio si incontrato abitanti che non vedi da una vita e amici e conosenti, inoltre nelle varie soste ha cantori e musicanti viene offerto qualcosa da bere e mangiare, chi offre vino, liquori per riscaldarsi, penne, crescentinie chi affetati, doci e befanini ecc.. e una bella tradizione, che risale ai tempi degli anni ’50, anche se avolte ci sono sopratutto stranieri che vengono solo per mangiare e bere… senza dare uno spicciolo per quelli che organizzano la befana  il ricavato viene dato in benficenza, dopo aveci tolto le spese. Appena avrò qualche foto la mettero on-line.

Buone Epifania che tutte le feste porta via!!